Le fasi del sonno. Ecco cosa accade ogni notte!

Potremmo pensare che il sonno è quel momento di calma che ci concediamo al termine di una giornata piena di attività e, in un certo senso sì, è proprio così.

Le fasi del sonno. Ecco cosa accade ogni notte!

Eppure, sebbene il nostro organismo si rigeneri durante il sonno, al suo interno accadono moltissime cose, quasi a nostra insaputa!

Dormire, infatti, è un’attività molto più complessa di quel che si direbbe. Durante il sonno si verificano numerosi meccanismi e processi all’interno del nostro corpo: la fase preparatoria all’addormentamento è seguita dal sonno leggero, per poi trasformarsi in quel sonno profondo durante il quale avvengono i sogni.

La struttura del sonno

Il ciclo del sonno è costituito da 4 diverse fasi che, durante la notte, si ripetono dalle 4 alle 6 volte.

Fase 1 - NREM

La prima fase del sonno è quella che viene definita NREM (Non Rem), chiamata anche “sonno tranquillo”. Si tratta della fase dell’addormentamento durate la quale i muscoli si rilassano, la frequenza cardiaca diminuisce e la nostra temperatura corporea si abbassa.

Questo stadio del sonno si svolge in un tempo compreso tra i 5 e i 10 minuti, tuttavia, può variare in base a caratteristiche individuali e alla situazione in cui ci si trova.

Fase 2 - “Sonno leggero”

La seconda fase è quella del “sonno leggero”. Durante questa fase, i battiti cardiaci rallentano ulteriormente e la nostra muscolatura è ancora più rilassata. Lo sapevi che questa fase occupa più della metà del tempo che dedichiamo al sonno?

Fase 3 - “Sonno profondo”

Questo è lo stadio del cosiddetto “sonno profondo” ed è in questo momento che il sistema di difesa naturale del nostro organismo inizia ad eliminare tossine e scorie e a produrre gli anticorpi necessari a combattere virus e batteri.

Fase 4 - Sonno REM

Infine, c’è la fase del sonno REM (acronimo di “Rapid Eye Movement”), ritenuta fondamentale per l’elaborazione delle esperienze vissute e la memorizzazione a lungo termine. Inoltre, durante questo stadio, l’assente attività della muscolatura ci permette di non eseguire tutti quei movimenti che si verificano durante i sogni.

Curiosità: lo sapevi che il sonno dei bambini è diverso da quello degli adulti?

Il ciclo di sonno dei neonati è ben differente da quello degli adulti proprio perché il loro orologio biologico non ha ancora “compreso” l’alternanza tra veglia e sonno. Tra riposo notturno e sonnellini diurni, un bambino può dormire fino a 18 ore al giorno!

Ma la differenza tra adulti e bambini non sta soltanto nella quantità di sonno, ma anche nelle caratteristiche del sonno stesso. Infatti, la fase REM dei bimbi si distingue da quella adulta proprio per la sua capacità di riuscire a raccogliere le numerosissime informazioni che vengono apprese ogni giorno.

Sonno profondo: qualità più che quantità!

È importante sapere che una cattiva qualità del riposo durante la fase REM, è motivo di irritabilità e nervosismo. Mentre, per quanto riguarda i ragazzi e le ragazze in età adolescenziale, la scarsa qualità del riposo nella fase NREM, incide sul corretto sviluppo fisico e psichico.

Per questi motivi, è davvero importante affidarsi ad una persona esperta in grado di indicarci quale sia il sistema letto più adatto a noi in base alle nostre caratteristiche fisiche ed età.

Lascia un Commento

Recensioni Clienti