Come dormire in modo “naturale” ed evitare 2 posizioni sbagliate.

Dormi in modo naturale? Ne sei sicuro? Dormire in modo naturale significa dormire a contatto con materiali naturali ma anche assumere una “posizione naturale” durante il sonno.

Come dormire in modo “naturale” ed evitare 2 posizioni sbagliate.

Non perderti questo articolo e scopri subito le 2 posizioni da evitare già da questa notte per non avere dolori muscolari o mal di collo al risveglio. Buona lettura!

Dormi in un materasso “naturale”?

Sfruttare l’effetto benefico di stare a contatto con materiali provenienti dalla natura non solo è un toccasana per la tua pelle, che non viene a contatto con materiali sintetici e potenzialmente tossici, ma anche per il tuo sonno.

Materassi di materiali naturali come ad esempio la soia tendono a favorire una micro circolazione dell’aria e quindi a creare un microclima ideale e salubre, in grado di far evaporare l’umidità del corpo e garantirti un riposo rigenerante.

E tu, dormi in una posizione “naturale”?

Non appena ti distendi nel letto, tendi ad assumere la tua posizione preferita nel sonno, notte dopo notte, senza pensarci troppo.

Ma è possibile che questa posizione “naturale” che assumi ogni notte non sia corretta e che porti ad un disallineamento fra la colonna vertebrale, il collo e le spalle. Il tutto viene amplificato se il tuo materasso è troppo morbido o se il tuo guanciale è troppo rigido.

Posizione errata 1: a pancia in giù

Se dormi a pancia in giù con la testa girata di lato, probabilmente iper-fletti il tuo collo ed eserciti pressione errata sulle braccia, causando dei fastidiosi formicolii che ti possono svegliare nel sonno, compromettendo così la qualità del tuo riposo.

Consiglio: prova ad alzare il tuo corpo infilando un cuscino sottile nella zona dei fianchi.

Posizione errata 2: “il soldato”

Dormire tutta la notte a pancia in su può favorire il russare, il che è un problema sia per te, in quanto non avrai un riposo rigenerante se russi, che per il tuo partner.

Consiglio: se noti il persistere del russare prova a mettere un cuscino sotto le ginocchia e un piccolo cuscino sotto la parte bassa della schiena, tuttavia, se il problema persiste, la scelta più saggia è quella di rivolgersi ad un medico specializzato nel trattamento dei disturbi del sonno.

La posizione “naturale”: dormire sul fianco, leggermente arricciati, con le ginocchia piegate e le braccia conserte.

Questa è la miglior posizione in quanto è la più naturale, è quella che abbiamo assunto sin dalla nascita. Questa posizione assume la curvatura naturale della colonna vertebrale.

Consiglio: è possibile ridurre lo stress sui fianchi e migliorare ulteriormente il comfort di questa posizione provando ad inserire un cuscino sottile tra le ginocchia.

Il nostro consiglio: trova la “durezza” giusta per il tuo materasso e guanciale.

Ora che sai che posizioni evitare e che posizione dovresti assumere notte dopo notte, presta attenzione al materasso e al guanciale che scegli, tenendo conto, tra tutti i fattori, anche della loro durezza (tecnicamente chiamata portanza) dei materiali di cui sono composti.

Cerca di trovare un buon compromesso tra i materiali di cui è composto il materasso e il guanciale (sopratutto se soffri di allergie all’acaro della polvere) e la rigidità che meglio si addice alla tua postura.

Non sai come fare a trovare il materasso o il guanciale della rigidità giusta?

Fatti consigliare ora dal rivenditore specializzato di materassi più vicino a casa tua!

Scritto da Manifattura Falomo – Ufficio Marketing

Lascia un Commento

Assistenza & Servizio clienti: sempre a disposizione per migliorare il tuo sonno.

Cerca il rivenditore

Cerca il nostro punto vendita specializzato più vicino a casa tua, testa di persona la qualità dei nostri prodotti!

Trova ora il rivenditore

 

Il blog del “Sano Dormire”

Scopri tutti i contenuti del nostro blog dedicato al “Sano Dormire”, che ti aiuteranno in una scelta più consapevole del tuo prodotto.

Scopri di più

 

Scrivici un’email

Contattaci via email compilando i campi richiesti in questa pagina, ti risponderemo in meno di 24 ore!

Scrivici ora un’email

 

Domande frequenti (FAQ)

Scopri in questa sezione del sito web le risposte alle domande più frequenti poste dai nostri clienti.

Scopri le domande frequenti

 
 
 
Recensioni Clienti